Apologia di fascismo: Anpi, Cgil e Arci hanno denunciato Maurizio Forzoni questa mattina con un esposto alla Procura della Repubblica per un post pubblicato il 25 aprile dal consigliere comunale e provinciale di Fratelli d’Italia

Apologia di fascismo: la denuncia

Anpi, Cgil e Arci provinciale di Siena hanno presentato questa mattina, martedì 11 giugno un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena contro Maurizio Forzoni, capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio comunale di Siena e consigliere provinciale dello stesso partito, contestando il reato di apologia del fascismo per un post pubblicato lo scorso 25 aprile dallo stesso consigliere Forzoni sul suo profilo Facebook.

L’esposto

L’esposto è stato sottoscritto da Silvia Folchi, presidente del Comitato provinciale Anpi di Siena; Fabio Seggiani, segretario generale della Cgil di Siena e Serenella Pallecchi, presidente del Comitato provinciale Arci di Siena che hanno denunciato come, in alcune parti delle frasi pubblicate da Maurizio Forzoni si ravvisino esaltazioni del regime fascista inneggiando alla Rsi, Repubblica Sociale Italiana, e alla X MAS, unità speciale della Marina della Repubblica Sociale Italiana, braccio armato del regime fascista e alleato dei nazisti.

Leggi anche:  Elezioni De Santi interviene su cittadinanza attiva e ambiente

“Grave esaltazione della Repubblica Sociale Italiana e della X MAS”

L’esaltazione da parte di Maurizio Forzoni della Repubblica Sociale Italiana e della X MAS – si legge nell’esposto – risulta tanto più grave poiché pronunciata da un rappresentante di istituzioni democratiche, quali il consiglio comunale e il consiglio provinciale, conquistate grazie alla lotta condotta da quella parte di cittadini italiani che combatterono nella Resistenza e che furono fatti oggetto di feroce rappresaglia da parte di quelle entità, RSI e X MAS, oggetto di apologia da parte del Forzoni medesimo”.

LEGGI ANCHE: GIUNTA BARONCELLI: TUTTE LE NOMINE

LEGGI ANCHE: TENTA DI AGGREDIRE LA EX INTRIBUNALE