Ragazza scomparsa: nei giorni scorsi, i genitori preoccupati per la scomparsa della figliadiciannovenne, si sono rivolti ai poliziotti delle Volanti in servizio di controllo del territorio, durante il turno notturno.

Ragazza scomparsa, si trovava in visita ad un parente

I due coniugi, provenienti dalla Sicilia, hanno detto agli agenti che si trovavano a Siena in visita ad un parente e, poco prima, in una via del centro, la loro figlia diciannovenne, sofferente di gravi patologie mentali, si era allontanata, probabilmente a seguito di una crisi depressiva, scomparendo dalla loro vista.

Era invaghita di un ragazzo coreano

I genitori hanno infatti riferito alla polizia che la giovane, M.M., l’anno scorso aveva conosciuto un ragazzo coreano e se ne era invaghita, ma la storia era finita e per questo era molto giù di corda. Dopo aver acquisito una foto della ragazza, tramite la Sala Operativa, è stata subito diramata la nota di rintraccio sul territorio cittadino e nelle aree limitrofe, attivandosi fattivamente nelle ricerche della giovane, in stretto accordo coi genitori.

Leggi anche:  Dipendenti senza visite mediche: denunciata 70enne

Il ritrovamento

Verso le 8.00 del mattino, dopo ore ininterrotte di ricerche i poliziotti sono riusciti finalmente a rintracciarla nel centro storico, in stato confusionale. Dopo aver fatto intervenire sul posto i medici per le cure necessarie, la ragazza è stata affidata ai genitori.

LEGGI ANCHE: TERREMOTO A CASTELLINA IN CHIANTI NELLA NOTTE 

LEGGI ANCHE: SERVIZIO CIVILE: L’AUSL CENTRO CERCA 106 GIOVANI