Premio Giovani Eccellenze 2019 di Universum Academy (Svizzera): la vincitrice è una ostetrica professionale con un percorso formativo presso donazioni organi e tessuti dell’Azienda Usl.

Premio Giovani Eccellenze

La vincitrice del premio Universum “Giovani Eccellenze” 2019 della Universum Academy Switzerland  è Federica Benifei, ostetrica professionale che ha svolto un percorso formativo di sei mesi all’interno dell’Azienda Usl Centro, grazie ad una borsa di studio finanziata dall’associazione ADISCO (Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale).

Giovani che si sono distinti nella medici

Il premio “Giovani Eccellenze” è riservato a giovani tra i 18 ed i 30 anni che si sono distinti in vari settori e per quanto riguarda la dottoressa Benifei si tratta della medicina e la ricerca ed in particolare il tema donazione del sangue cordonale a scopo di trapianto, nel quale è risultata la migliore.

Chi è Federica Benifei

Benifei si è formata presso la struttura Donazioni Organi e Tessuti della Usl Toscana Centro diretta dal dottor Alessandro Pacini, dove, sotto la guida del dottor Marco Tanini ha eseguito importanti indagini retrospettive sull’attività di donazione ed ha elaborato progetti di miglioramento per consentire un incremento di questo tipo di donazione destinata a produrre unità di sangue di cordone ombelicale per eseguire trapianti di cellule staminali a persone affette da gravi malattie come le leucemie.

Leggi anche:  Ambiente PoggibonSi Può organizza una serata sul tema

Durante il percorso formativo è stata autrice e coautrice di numerose pubblicazioni scientifiche che hanno determinato la scelta della giuria di Universum Academy di attribuirle questo importante riconoscimento internazionale.

La soddisfazione

La Presidente di ADISCO Toscana, Valeria Marchesin Bono, esprime un sentito ringraziamento all’Organizzazione Toscana Trapianti che ogni anno contribuisce al finanziamento della progettualità delle Associazioni di Volontariato che operano nel settore della donazione di Organi, Tessuti e Cellule e grazie a queste risorse è stato possibile istituire la borsa di studio vinta dalla dottoressa Benifei.

LEGGI ANCHE: RITROVATO SCHELETRO DI DONNA DENTRO GLI UFFIZI