Il Sentiero di Oxfam: sulle orme dei pellegrini, per scoprire assieme ai rifugiati siriani accolti da Oxfam in Toscana un antichissimo percorso, attraverso un sentiero di 6,5 chilometri, lungo l’antica via che attraversa i monti del Chianti. E’ la camminata lungo il “Sentiero Oxfam”, arrivata alla sua quarta edizione, che si svolgerà domenica 10 novembre.

Il sentiero di Oxfam: arriva la quarta edizione

L’iniziativa è aperta a tutti coloro che vorranno unire una suggestiva esperienza in mezzo alla campagna toscana con un momento di riflessione sul dramma dell’esodo che coinvolge oltre 70 milioni di persone nel mondo e oltre 5,6 milioni di siriani, costretti ad abbandonare il proprio Paese, per sfuggire ad un conflitto atroce che dura ormai da oltre 8 anni. Guidati dalle parole dei richiedenti asilo, ospiti delle strutture di accoglienza di Oxfam Italia in Toscana, e accompagnati da prodotti tipici locali e dal vino della zona, i partecipanti si troveranno così immersi in un viaggio simbolico disseminato di cartelli e legende con rimandi alle interminabili e spesso atroci odissee a cui sono costrette decine di milioni di persone nel mondo.

In collaborazione con Gaiole in Chianti

Il “Sentiero Oxfam” nasce dalla collaborazione di Oxfam Italia con il Comune di Gaiole in Chianti, l’azienda vinicola Badia a Coltibuono, la Pro Loco di Gaiole in Chianti ed il Gruppo Escursionisti Berardenga, con la partecipazione quest’anno anche della Pro Loco di Nusenna. Il programma della giornata prevede il ritrovo dei partecipanti alle ore 9 e 30, nella sede della Pro Loco di Nusenna. Alle 10 partenza dal paese per l’escursione sui monti del Chianti fino a raggiungere l’antico sentiero lungo il crinale. Alle 12 riflessione sul progetto dei corridoi umanitari dal Libano promosso da Oxfam Italia e Diaconia Valdese e testimonianza di una delle famiglie siriane accolte da Oxfam a Firenze. Alle 12.30 pranzo e momento conviviale presso la sede della Pro Loco di Nusenna.

Leggi anche:  Pigio 2019, Borgaccio e Cimamori conquistano Boccione e Zipolo FOTO E VIDEO

Il contributo in beneficenza

Il contributo richiesto per la partecipazione alla giornata di 20 euro andrà a sostenere migliaia di persone costrette a fuggire da conflitti e povertà. Oxfam lavora ogni giorno al loro fianco, in Italia, in Libano e Giordania, nei paesi di transito in Africa sub-sahariana con l’obiettivo di garantire loro sicurezza e un presente e futuro dignitosi. Il contributo di partecipazione comprende la passeggiata lungo il Sentiero Oxfam e il pranzo con prodotti tipici locali e ottimo vino della zona. Per partecipare alla camminata è obbligatorio indossare scarpe da trekking o comunque calzature con suola ben scolpita.

LEGGI ANCHE:Spaccio di stupefacenti: smerciavano cocaina su WhatsApp VIDEO 

LEGGI ANCHE:Incidente sulla A11 direzione Firenze

TORNA ALLA HOME PER ALTRE NOTIZIE