Sognare ad occhi ‘nudi’ nel parco. Con i piedi ancorati a terra e il naso all’insù, sospesi a mezz’aria tra cielo e natura. E’ così che domenica 23 giugno, dalle ore 18, a Barberino val d’Elsa prenderà il via l’avventura astronaturalistica che si propone di guidare e stimolare la curiosità dei bambini, felici di indossare le ali dell’esperienza e mettersi in viaggio alla scoperta delle meraviglie e dei grandi misteri che celano il parco e il cosmo. E’ un piccolo grande sogno che si realizza per i tanti studenti delle primarie e della secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo Don Milani di Barberino Tavarnelle, coinvolti nelle molteplici attività di un progetto speciale che lo scorso anno ha aperto la scuola al territorio avvicinandola ai percorsi, agli strumenti e agli spazi scientifici, intrecciando educazione, ambiente e astronomia.

Appuntamento all’Osservatorio polifunzionale del Chianti

Parco e cielo si alleano per divertire i bambini e le famiglie del territorio all’Osservatorio polifunzionale del Chianti. L’evento che domani inaugura l’estate ‘spaziale’ del Chianti si intitola “Parco e gioco delle meraviglie” ed è organizzato dall’Istituto Comprensivo in collaborazione con l’Opc e l’Associazione Amici dell’OPC. Bambini e adulti saranno coinvolti in un pomeriggio di gioco e di esperienze didattiche nel corso del quale saranno illustrate tutte le attività e i laboratori che l’Istituto, diretto da Paola Salvadori, ha realizzato con gli studenti nell’ambito del progetto “Il Parco delle Meraviglie”. “Invito tutti a partecipare alla giornata di divertimento – commenta la dirigente scolastica – mostreremo le attività di orientamento nella natura, di laboratorio creativo realizzato attraverso la tecnica teatrale del Kamishibai, con le storie illustrate dai bambini, la scoperta della natura e il laboratorio sul linguaggio della scienza”.

Leggi anche:  Sostanze tossiche nella bambola Frozen Hair Style: Coop le ritira

Con il calar del sole il parco cede lentamente il passo al Cielo delle Meraviglie. Sono previsti fino alle ore 23 incontri sul rapporto tra astronomia e mito, visite guidate e osservazioni del cielo con i telescopi di cui è dotato l’Osservatorio. Il ricavato della serata è destinato a finanziare la campagna di finanziamento collettivo per la realizzazione di una struttura innovativa e mai realizzata in Italia. Si tratta di Spacelab, il primo laboratorio di tecnologie spaziali a misura di ragazzo e diversamente abile. Il progetto, coordinato dal responsabile scientifico dell’Osservatorio, l’astrofisico Emanuele Pace, è realizzato all’interno dell’iniziativa Social Crowdfunders, il percorso di crescita delle organizzazioni non profit, ideato da Siamosolidali.it, progetto di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con la cooperativa Feel Crowd; promosso da Università degli Studi di Firenze e Unione Comunale del Chianti Fiorentino, ha come partner Kayser Italia.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Tel 3331192517

Leggi anche: Barberino Val d’Elsa, scatta la Ztl nel centro storico