Era il 1980 quando il temutissimo Visconte Cobram annunciava agli sfortunati dipendenti della megaditta l’intenzione di organizzare per domenica 28 luglio la famigerata Coppa Cobram di ciclismo. Oggi come allora nella fatidica data annunciata da Paul Muller torna a Firenze la Coppa, dopo il successo della prima edizione organizzata nel 2017 per rendere omaggio al grande Paolo Villaggio da poco scomparso. E ricordarlo con quello che fu il suo personaggio più famoso: il tragi-comico ragionier Ugo Fantozzi.

Domenica 28 luglio la simpatica corsa di ciclismo

La pagina Facebook Coppa Cobram con l’Associazione Rondinella del Torrino hanno pensato di celebrare l’anniversario della corsa con la seconda edizione della “temutissima gara ciclistica” con tanto di abbigliamento a tema e biciclette storiche lungo un percorso di circa 10 km (da effettuare 3 volte) che richiama l’originale tracciato del film.
I “sottoposti” si ritroveranno alle ore 09 per la classica punzonatura ai giardini dello storico Circolo di Firenze nel mitico Quartiere San Frediano per poi partire percorrendo a velocità moderata il percorso che li porterà verso Porta Romana per poi salire verso il Piazzale Michelangelo (già ribattezzata Cima del Diavolo) per poi riscendere verso Piazzale Ferrucci e proseguire poi lungo l’Arno, “sfiorando” il Ponte Vecchio, per un panorama mozzafiato.

Tanti richiami al film di Paolo Villaggio durante la corsa

Lungo il percorso ed alla partenza non mancheranno i richiami al film: dalla Bomba (metredina, simpamina, aspirina, franceschina, cocaina e peperoncino di cayenne) alla Trattoria al Curvone, dalla tempesta al gran premio della montagna,ai tifosi mossi a compassione fino al mitico rifornimento, con tanto di ospiti dell’alta aristocrazia borghese (come direbbe il Geom. Calboni) ed anche pare la Contessa Serbelloni Vien dal Mare, il tutto in uno stile vintage e goliardico.
Ai partecipanti infatti sarà richiesto di presentarsi in abiti originali, scimmiottando alla perfezione il personaggio scelto tutto perfettamente orchestrato insomma per ricreare al meglio la “tragica gara” e, nel contempo divertirsi come i matti.

Leggi anche:  Caldo: a 93 anni si presenta in pronto soccorso con il kit anti afa

Tanti i premi: quello più somigliante agli attori, chi viene da più lontano, al gruppo più numeroso, allo sportivo vero, alla bicicletta più bella, al più divertente, al più vecchio, al più giovane, alla donna più bella, al casco più bello, a Franchino (al più peloso), al più peso, all’animale.
Al termine per i partecipanti ed i loro eventuali accompagnatori è previsto un pranzo dell’Ufficio Sinistri presso la Trattoria al Curvone che per l’occasione si trasferirà nei locali dell’ Associazione Rondinella con un menù a tema con frittatona di cipolle, spaghetti alla montecristo, polpette di bavaria del Dott. Birkenmayer, contorno di piselloni alla mandrillo, pastrocchio di cioccolato, birrone gelato e soprattutto…..RUTTO LIBERO mentre assisteremo alla proiezione del docufilm “La Voce di Fantozzi” alla presenza dei creatori di Volume Produzioni.

Non mancheranno durante la giornata le sorprese, bici realizzate per l’occasione provenienti da ogni parte di Italia, mostra di magliette d’epoca, mercatini di abbigliamento ed accessori vintage, esposizione delle Ciclofficine della città di Firenze e molto altro.
L’evento proseguirà con la trasmissione in diretta su maxi schermo dell’ultima tappa del Tour de France 2019 con l’arrivo a Parigi.

Evento a numero chiuso. Prenotazione obbligatoria al link >> https://www.eventbrite.it/e/biglietti-coppa-cobram-firenze-64133174050
Per informazioni coppacobram1980@gmail.com

Leggi anche: Michael Jordan a Firenze: avvistato in città